Cosa sono i Bitcoin

Posted by Start Bootstrap on June 05, 2018

Bitcoin Rappresentano una rivoluzione nell’economia globale eppure pochi sanno esattamente cosa sono. In questo articolo proverò a spiegare cosa sono e come funzionano i Bitcoin e le altre crypto-valute.

Ho scritto in precedenza un articolo su come guadagnare con i Bitcoin, qui vorrei invece focalizzarmi su cosa sono i bitcoin. Iniziamo spiegando perché la loro importanza è seconda alla struttura dati detta Blockchain.

La Blockchain

Blockchain tradotto dall’inglese significa catena di blocchi, ma cosa contengono questi blocchi? Come tutto nel mondo dell’informatica i blocchi contengono informazioni, le informazioni principali che contiene un blocco sono le transazioni. Quindi la blockchain è una struttura che tiene memoria di tutte le transazioni avvenute. Ogni blocco ha una parte composta da dati, un suo codice hash ed il codice hash del blocco precedente. I dati sono le transazioni, contengono informazioni sullo spostamento di valuta: chi è il mittente, il destinatario e la quantità di valuta scambiata.

Il codice hash di un blocco è un codice identificativo basato sul contenuto del blocco (dati + hash del blocco precedente). Quando il blocco è creato l'hash è calcolato ed inserito al suo interno. Una struttura così creata è molto difficile da modificare, l'hash è una funziona matematica che prende un valore differente a seconda del contenuto del blocco, in questo modo se qualcuno dovesse provare a modificare un blocco in maniera illecita modificherebbe anche il suo codice hash. Ed il bloccho successivo non punterebbe più al blocco modificato perché ha un hash differente.

La sicurezza della blockchain è dovuta all'utilizzo del codice hash e alla sua distribuzione sulla rete come un protocollo peer to peer. Ogni volta che è aggiunto un nuovo blocco alla catena questo è inviato a tutti i nodi della rete, ogniuno di essi verificherà la correttezza degli hash del blocco. In questo modo se qualcuno modificasse la blockchain andrebbe in conflitto con le blockchain del resto della rete.

Da questo deriva un'altra caratteristica fondamentale della Blockchain, nessun blocco una volta inserito potrà mai essere modificato o eliminato.

Per altre info sui blocchi ti invito a visitare l’apposita pagina del wiki Bitcoin.

Proof of work

La Proof of work è un meccanismo che rallenta la creazione di un blocco, nel caso dei Bitcoin un blocco impiega dieci minuti per essere creato. La funzione hash, alla base della sicurezza della blockchain, è molto difficile da calcolare ma anche molto facile da verificare. Per creare un blocco è quindi necessario avere molta potenza di calcolo, per verificare l'esattezza di un blocco invece no, sono comunque due operazioni da fare ogni volta che è aggiunto un blocco alla blockchain. Per questo la blockchain ha bisogno di miners. I miners sono computer che lavorano alla creazione di hash per un blocco, una volta creato il blocco lo inviano a tutti i nodi della rete che verificano la correttezza dell'hash. Se il valore è corretto allora il nodo è aggiunto alla catena. Cosa guadagnano i miners? Bitcoin.

Comprare Bitcoin

Comprare Bitcoin è il metodo più semplice, veloce e al momento anche migliore ( secondo me ) per ottenere Bitcoin. Il modo più semplice è registrarsi su Coinbase, associare un metodo di pagamento, carta di credito o bonifico bancario e selezionare l’importo. Coinbase prenderà una commissione su ogni acquisto e voi avrete i vostri Bitcoin. Su Coinbase è anche possibile acquistare altre crypto-valute come Litecoin, Etherium e Bitcoin Cash, quindi se volete potete provare a creare un portafoglio misto di crypto-valute.

A questo punto si può sperare che il valore delle monete salga nel tempo e conservarle oppure fare trading. Fare trading consiste nel vendere ed acquistare spesso, nel nostro caso Bitcoin, in modo da guadagnarci. È un’attività che può essere molto redditizia vista l’alta volatilità dei Bitcoin e delle monete virtuali ma anche rischiosa. Un italiano che parla di Trading di monete virtuale è Marco Casario.

Minare Bitcoin

L’altra possibilità per avere Bitcoin è minarli. Minare Bitcoin e altre crypto-valute è un’attività della quale si è discusso tanto negli anni passati, oggi invece è ritenuta un’attività poco proficua, vediamo perché.

Come scritto prima il mining è un’attività necessaria per la vita del Bitcoin e di tutte le crypto-valute che usano il metodo di validazione dei blocchi chiamato proof of work. La difficoltà della proof of work cresce nel tempo, alla nascita dei Bitcoin bastava una CPU performante, poi è stato necessario passare alle schede grafiche perché in grado di eseguire più operazioni in parallelo, dopo si è passati all’utilizzo di dispositivi dedicati fatti ad esempio da aziende come la Asic.

Vista la sua natura lineare tutti i miner lavorano sull’ultimo blocco della catena, quindi sono uno contro l'altro, può capitare di minare per giorni e non guadagnare niente perché non si arriva mai primi nella risoluzione dell’Hash, proprio per questo sono nate le pool, gruppi di miners che partecipano insieme al calcolo dell’hash e che si dividono il premio in base alla quantità di calcolo.

Il problema è che l'utilizzo massivo di pool porta alla centralizzazione della blockchain visto che gran parte del lavoro è fatto da poche Mining Pool molto grandi. Questo è uno dei motivi che sta portando molte monete virtuali ad abbandonare la proof of work e a passare alla proof of stake o ad altri algoritmi di verifica dei blocchi.

Cosa è possibile fare con la blockchain

La rivoluzione di internet è consistita nell'inviare informazioni, un qualcosa di copiabile. In questo video Don Tapscott fa l'esempio dell'email, quando si invia una email in realtà si ha una copia nella propria casella. Questo non vale con gli "asset" come soldi, arte, energia o voti.

Per gli asset nella nostra società abbiamo il cosidetto middle man, un intermediario come ad esempio un ente o una banca che dia fiducia alla nostra economia, ad esempio garantisce che le banconote siano difficili da contraffarre altrimenti le banconote vere avrebbero un valore molto basso ( o nullo). Questo è un'esempio di centralizzazione delle responsabilità, ad esempio si può hackerare una banca o riuscire a falsificare dei soldi.

Il bitcoin di per se è un asset, il suo valore sale e scende ed è interessante solo se ci si voglia speculare o investire. Ma la blockchain permette alle persone di fidarsi tra di loro, una fiducia non data da un istituto terzo ma dalla collaborazione collettiva. Don Tapscott lo definisce il protocollo della fiducia.

La blockchain di Etherium a differenza di quella dei Bitcoin contiene invece smart contract, delle applicazioni vere e proprie che possono essere eseguite.

Quali sono le applicazioni reali che può avere la Blockchain nel mondo per migliorare la nostra vita?

  • Proprietà terriere, mettiamo il caso qualcuno abbia un documento che attesta che è il proprietario di una terra o anche solo di una casa, un giorno sale al potere un dittatore ed afferma che quel documento non ha valore e che quella terra è di un suo amico.... Se la proprietà di qualcosa fosse scritta all'interno della blockchain questa sarebbe immutabile ed universalmente riconosciuta.
  • Aziende come airbnb guadagnano sullo scambio di servizi tra persone, chi fitta una stanza ad un cliente deve paga una percentuale del suo guadagno ad airbnb. Se invece fosse fatta con la blockchain si trasformerebbe in un semplice scambio di moneta tra privati all'interno di una Blockchain, senza terzo incomodo.
  • Invio dei soldi da un paese ad un altro del mondo è molto costoso e necessita di molto tempo. Esiste invece un'applicazione basata sulla blockchain tramite la quale è possibile inviare denaro ovunque nel mondo pagando commissioni molto basse ( legate probabilmente alla proof of work).
  • Ogniuno di noi ha una sua versione digitale creata con i vari comportamenti che abbiamo su internet, ad esempio sui social. Queste informazioni che noi lasciamo online però non sono di nostra proprietà ma appartengono ad enti terzi come Facebook o Google. Potrebbe esistere una nostra versione digitale su blockchain, con blocchi composti dai nostri comportamenti online, che però appartenga effettivamente a noi, se e quando un'azienda volesse leggere i nostri dati allora dovrebbe pagare noi.
  • La estione dei diritti musicali è uno dei problemi più gravi da affrontare da quando è stato reso possibile scambiare file mp3 tramite internet. Esiste una Blockchain con smartcontract dove se si vuole sentire una canzone si attiva un'applicazione che fa pagare l'ascoltatore e il pagamento va direttamente all'artista.

I vantaggi delle crypto-valute

Le crypto-valute consentoni di creare un sistema sicuro dove i soldi sono tracciati sempre ed i pagamenti sono comunicati a tutti e non modificabili, senza necessità di un ente terzo e senza vincoli territoriali.

Gli svantaggi delle crypto-valute

I limiti attuali della blockchain dei bitcoin sono il numero massimo di transazioni al secondo rispetto ad esempio al circuito Visa. Anche l'idea di pagare un caffè con i bitcoin comporterebbe l'attesa di "almeno" 10 minuti, nel caso migliore se la transazione è inserita nel primo blocco da processare ma potrebbe essere necessario molto più tempo.
Diciamo che il Bitcoin e la blockchain sono ancora recenti ed hanno bisogno di un evoluzione per funzionare nella vita di tutti i giorni sostituendo le attuali valute e gli attuali sistemi.

I grandi guadagni e gli altissimi rischi di chi investe in Altcoin

Come scritto prima, oltre ai Bitcoin esistono altre cryptovalute che è possibile comprare sia come investimento che per speculare nell'immediato. Abbiamo visto prima l'Ether, la moneta della blockchain Etherium. Poi c'è il Litecoin, il Monero, il Bitcoin Cash, il Ripple, L'EOS e tanti altri. Ogni moneta è basata su una sua versione della blockchain e va vista come una possibile evoluzione della Blockchain dei Bitcoin. Purtroppo queste monete, dette Alt-coins, hanno una volatilità maggiore rispetto al Bitcoin, molte di queste nascono e muoiono nello stesso anno. Altre invece hanno dei rendimenti incredibili, come il Litecoin nel 2017. Investire in queste monete può portare un grande beneficio nel breve periodo ma anche un grande rischio. Risulta invece molto interessante leggere i White Paper ( definiamoli documentazione ) delle blockchain che stanno dietro a queste Alt-coin e come queste provino a superare i problemi della blockchain dei bitcoin.

Conclusione

Non importa se vuoi provare ad investire sui bitcoin o sulle altre monete virtuali. Le persone che hanno guadagnato molto sono quelli che hanno investito quando il progetto era nato da poco, oggi con tutto il clamore generato dalle criptovalute è difficile che un piccolo investitore possa avere guadagni molto alti () ho detto difficile non impossibile) .

Ricorda sempre quando senti qualche grande economista parlare male dei bitcoin o di qualche altra moneta si riferisce alla moneta stessa e non alla tecnologia che gli sta dietro. La blockchain è sicuramente una delle tecnologie rivoluzionarie di questo secolo e probabilmente ci porterà in un futuro in cui vedremo l’economia in modo diverso.