Chi e cosa sono gli influencer

January 26, 2020

Si parla tanto negli ultimi anni di influencer, c’è chi ne parla bene e soprattutto chi ne parla male. Ma sappiamo esattamente cosa sia un influencer?

Il termine influencer si associa per sua natura a quello di marketing di influenza.
“Il marketing di influenza (in inglese influencer marketing), è un tipo di marketing in cui la concentrazione è posta sulle persone influenti (influencer) più che sul mercato di riferimento nel suo complesso.” Cit. Wikipedia

Quindi l’influencer è qualcuno che riesce ad influenzare con il suo comportamento chi lo segue. Non esiste l’influencer puro bensì si è influenti in un settore o una nicchia ( nella citazione precedente, mercato di riferimento). Si può essere “influenti” sulla tecnologia, sul gaming, sulla moda o sull’alimentazione o sulla palestra a seconda dei temi trattati.

La caratteristica fondamentale è l’autorevolezza. Ovvero quando si consiglia un prodotto bisogna essere riconosciuti dallo spettatore come esperto in quel settore e non semplice markettaro. Ad esempio, una persona che parla sempre dei suoi viaggi, mostra foto e video di mete lontane può essere un influencer di viaggi e temi affini ai viaggi ma sicuramente non è autorevole nel settore beauty. Un ragazzo/ragazza che parla di palestra sarà difficilmente autorevole nel settore tecnologia.

Riguardo l’essere influenti ti lascio questo breve articolo di Riccardo Scandellari che spiega in maniera molto semplice le caratteristiche che dovrebbe avere una persona influente.

C’è una differenza molto importante che bisogna fare, la differenza tra influencer e chi ha semplicemente molti follower su uno o più social. I follower possono essere comprati o possono non essere utili.

Per esempio prendiamo una ragazza che fa foto sexy su instagram, la maggioranza dei suoi follower sono uomini dai 16 ai 30 anni. Ora indipendentemente dai milioni di follower che la possano seguire non potrà mai proporre prodotti beauty o prodotti in generale dedicati ad altre donne perché nessuno li comprerebbe.
E’ sbagliato quindi definire “Influencer” ragazze che su instagram hanno semplicemente tanti follower perché belle.

Vorrei collegarmi da qui all’articolo come sempre pressapochista de “Il giornale” su delle modelle che sarebbero andate ad una festa privata di alcuni calciatori inglesi. Link all’articolo. In particolare si fa un paragone, non troppo alla larga, tra le influencer ( con tanto di foto di Chiara Ferragni ) e le escort. Paragone che ritengo stupido ed infondato. Si, probabilmente ci sono delle donne molto seguite sui social che fanno le escort, è un loro diritto e possono fare quello che vogliono con il proprio corpo ma associare questo al lavoro degli influencer è un offesa ad un intero settore in forte crescita che vanta le stesse professionalità presenti in altri campi.