Ninebot E22e, la recensione

July 24, 2020
MacBook Pro 16 2019

In questo periodo post pandemia per usare di meno i mezzi pubblici e spostarmi con facilità per Milano ho deciso di acquistare un monopattino elettrico. La scelta è stata lunga, in particolare ero indeciso anche tra monopattino e bici elettrica. E poi sul dove acquistarlo. In questo articolo ti presento brevemente i motivi che mi hanno fatto scegliere di acquistare un monopattino elettrico da Amazon.

Innanzitutto la scelta tra bicicletta elettrica o monopattino.

Le bici

Il grosso vantaggio della bicicletta è che funziona anche con la batteria scarica, le biciclette “elettriche” che si vedono in giro per l’italia sono a pedalata assistita, vuol dire che si pedala ed un motore elettrico aiuta ad aumentare la velocità oppure ad affrontare salite molto ripide. Di contro c’è il fatto che le regole sulle bici a pedalata assistita sono molto restrittive e poche biciclette le rispettano tutte, in particolare molti modelli hanno una manopola per accelerare anche quando non si pedala, cosa non consentita in Italia.

Le bici si differenziano inoltre tra pieghevoli e non. Le pieghevoli sono comode perché occupano poco spazio e possono essere usate per andare in ufficio e anche essere parcheggiate all’interno dell’ufficio stesso. Le bici di dimensioni classiche no, però queste ultime hanno tipicamente ruote più grandi che consentono di pedalare comodamente anche senza l’aiuto elettrico che risulta invece necessario per le bici pieghevoli che hanno ruote che non superano i 20 pollici e che spesso arrivano a 16.

I monopattini

Le regole per i monopattini sono più semplici e rispettate da molti modelli, in particolare sulla potenza del motore elettrico e sulla velocità massima di 25Km/h. A questo va aggiunto un mio vincolo personale, io peso circa 100Kg. Risulto quindi al limite di peso sia per molte bici che per molti monopattini e quindi mi interessa avere un prodotto di qualità che possa reggere il mio peso più quello di un eventuale zaino. Altra caratteristica fondamentale è la distanza percorribile, mentre con le bici è un problema relativamente piccolo con il monopattino elettrico è fondamentale. In generale gli attuali monopattini elettrici superano i 20Km di autonomia.

La scelta del monopattino, il ninebot E22e

Visti questi pro e contro ho deciso di acquistare un monopattino, ed in particolare un Ninebot E22e. Questo monopattino rispetta tutte le regole della legge italiana e può essere acquistato su Amazon. Avendo quindi una fattura italiana e la possibilità di avere il rimborso statale quando sarà disponibile. Per altre info ti rimando alla pagina di Amazon relativa ai rimborsi.


La scelta di questo modello in particolare è venuta dopo la recensione di Andrea Galeazzi:

Questo modello ha un’autonomia dichiarata di 22Km e raggiunge i 20Km/h. Quando poi si aggiunge la batteria esterna il monopattino cambia completamente, si abilitano le modalità sportive che rendono il monopattino molto più reattivo e ne viene raddoppiata l’autonomia. C’è da dire però che 25Km/h sono pochi e spesso si è di intralcio alle auto quando si sta in una corsia singola e stretta senza la possibilità di essere superati. Altro problema è il fastidio sul pavè o sui sanpietrini, il continuo dover evitare buche e la ricerca continua di strade asfaltate in buono stato o di piste ciclabili. Tuttavia dopo vari giri sono riuscito a trovare dei percorsi per andare da casa in palestra e a lavoro senza troppi sbattimenti.

Incidenti

Ultimamente nei giorni in cui sto finendo di scrivere questo post stanno facendo notizia gli incidenti di persone in monopattino nelle città italiane. Dal punto di vista legale un monopattino elettrico è come una bicicletta ( per il momento ). Per guidarlo non serve patente e bisogna avere più di 14 anni. Logicamente tanti minori e anche altri che non hanno mai preso la patente non conoscono i segnali stradali possono essere pericolosi per se e per gli altri se non usano il buon senso.