Chi sono


Giuseppe Frattura Ciao sono Giuseppe Frattura, ho 32 anni e sono un Software Developer. Sono laureato in Informatica presso l'università Federico Secondo di Napoli e da qualche anno lavoro a Milano come consulente per varie aziende.


Informatica

A casa uso abitualmente sistemi Apple, li adoro per la qualità del display, per la reattività e per la stabilità del sistema operativo. I software che uso sono per lo più gratuiti o Open Source e sono: IntelliJ ed Xcode; per la programmazione web uso Atom. In azienda attualmente sono costretto ad usare Windows con Eclipse per la programmazione di webapplication Java che forniscano e utilizzino servizi SOAP e REST. Ritengo le IDE di JetBrains di gran lunga superiori a Eclipse o ad ogni altra IDE che abbia mai usato ma purtroppo ci sono delle polocy aziendali che non mi permettono di usarlo. Il browser che uso di più è Chrome, il motivo principale è per la sincronizzazione dei preferiti e delle password con il mio account gmail, anche se questa è una feature che ormai hanno tutti i browser. Un altra applicazione che adoro è Dropbox che mi permette di salvare files online e di lavorare da computer diversi senza dover trasportare files su una pennina o inviarli via mail, lo uso come un repository senza versioning.

Fitness e sport

Da quando mi sono trasferito a Milano ho iniziato a fare molto più sport di quanto non ne facessi a Napoli, nonostante il poco tempo libero provo ad andare in palestra dalle tre alle cinque volte a settimana e corro la mattina quando posso altrimenti faccio delle sedute di cardio intense in palestra o in piscina. Mentre imparo a cucinare in maniera decente mi sto interessando anche di nutrizione, in pratica mangiare bene ed allenarsi bene per migliorare il mio fisico.

Fotografia

Un mio hobby da vari anni a questa parte è la fotografia. I miei fotografi preferiti sono Michael Freeman e Steve McCurry, entrambi hanno lavorato per il National Geographic, esperti sia primi piani che nella fotografia naturalistica. Ho una Reflex digitale Pentax, la K-5 e una Fujifilm X-T2. Per la postproduzione delle foto, scattate tutte rigorosamente in RAW, usavo Aperture ma sono dovuto passare ad Adobe Lightroom. Adoravo Aperture perché permetteva di creare una libreria in stile iPhoto, in maniera secondo me più intuitiva di Lightroom, Apple ha però terminato il supporto ad Aperture ormai da diversi anni.

Lavoro per un'azienda di consulenza a Milano, dove sviluppo principalmente applicazioni per banche.
Non importa il campo o la tecnologia usata, come dice il Signor Wolf di Pulp Fiction "io risolvo problemi".

Per seguirmi sui social: